Quanto costa adottare un bambino

adozioniIl post di oggi è dedicato a scoprire quanto costa adottare un bambino.
L’adozione nazionale, in Italia, è un servizio totalmente gratuito. Va subito fatta una precisazione: non tutti i bambini che vengono ritenuti adottabili riescono a trovare una famiglia. Perché?

Per quanto concerne l’adozione internazionale, invece, ha tutta una serie di costi da sostenere con cifre che variano a seconda dalla burocrazia e dal Paese di provenienza del bambino, con cifre che raggiungono anche i 35mila euro.

Il costo da sostenere è relativo all’assistenza tecnica che offre l’ente scelto dai coniugi per semplificare l’iter di adozione. Le cifre sono ufficiali, tanto che sono pubblicate in maniera trasparente sul sito web della Commissione per le Adozioni Internazionali della Presidenza del Consiglio, dove sono elencate le circa 60 strutture accreditate.

Quanto costa adottare un bambino

Abbiamo già detto che in Italia l’adozione è gratuita ma va considerato il pagamento dei servizi relativi con una spesa che varia tra i 2 e i 5mila euro, a seconda delle strutture. Questo gap così ampio e ingiustificabile ha spinto la Presidenza del Consiglio a cominciare un lavoro per uniformare i prezzi e offrire un tariffario standard.

Se poi consideriamo l’adozione all’estero allora si finisce proprio per “dare i numeri”.

  • Un’adozione in Nepal ha un costo che parte dai 10mila euro e arriva fino a 12mila euro,
  • 12 mila euro è una cifra sufficiente per fare un’adozione in Cina.
  • Per adottare in Colombia ci vogliono dai 3200 euro a  8mila euro.
  • Per adottare un bambino russo bisogna tirar fuori 7800 euro.
  • In Bulgaria si spende dagli 8mila ai 10mila euro
  • in Honduras e in Guatemala più di 8mila euro
  • in Vietnam 7700 euro
  • in Perù si spende dai 4500 ai 6700 euro
  • in Albania si spende anche più di 6500 euro
  • in Etiopia il costo dell’adozione è di poco superiore ai 5mila euro
  • in Brasile si va dai 5mila e i 7mila euro
  • in India si spende dai 1000 ai 6mila euro

 

Commenta qui se non usi Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *