Quanto costa il bollo auto

Il bollo auto (o tassa di possesso) va versato, per i veicoli sul territorio nazionale, alla Regione in cui è residente il proprietario dell’autoveicolo o motoveicolo. Le persone che risultano essere proprietarie di uno o più veicoli al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) sono tenute a versare la quota annuale per poter circolare regolarmente sul territorio nazionale.

L’importo da pagare, indipendentemente dall’utilizzo del mezzo, si calcolasecondo direttive regionali incrociando la potenza in kW e un moltiplicatore differente da regione a regione stabilito anche in base alla categoria di emissioni cui appartiene (il famoso Euro, per intenderci). Maggiore sarà la classe d’inquinamento (Euro 3, Euro 4, etc) e più bassa sarà la tassa da pagare per il veicolo.

Quanto costa il bollo auto

Per sapere l’importo del bollo da pagare si può utilizzare gratuitamente il servizio online messo a disposizione dall’ACI o dall’Agenzia delle Entrate. Inserendo i dati del mezzo e della provincia di residenza si otterrà il valore corretto da pagare. Capita però che questi strumenti non riescano a recuperare correttamente i dati del veicolo quindi per avere una idea dei costi è possibile utilizzare questa tabella:

CLASSE VEICOLO

Kw/ Euro

Kw/Euro

Cv/Euro

Cv/Euro

intero anno

frazionato

intero anno

frazionato

Euro 0 (100 Kw/136 CV)

Euro 0 Oltre 100 kw/146Cv Cad.

3,00

4,50

3,09

4,59

2,21

3,31

2,27

3,78

Euro 1 (100KW/136 CV)

Euro 1 Oltre 100kw/146Cv Cad.

2,90

4,35

2,99

4,48

2,13

3,20

2,20

3,30

Euro 2 (100KW/136 CV)

Euro 2 Oltre 100kw/146Cv Cad.

2,80

4,20

2,88

4,33

2,06

3,09

2,12

3,19

Euro 3 (100KW/136 CV)

Euro 3 Oltre 100kw/146Cv Cad.

2,70

4,05

2,78

4,17

1,99

2,98

2,05

3,07

Euro 4 – Euro 5 (100KW/136 CV)

Euro 4 Euro 5 Oltre 100kw/146Cv Cad.

2,58

3,87

2,66

3,99

1,90

2,85

1,96

2,94

Importante: questa tabella non è valida per Abruzzo, Calabria e Toscana, dato che presentano tariffe differenti, consultabili sui siti regionali. Le tariffe differiscono di regione in regione e sono consultabili online sui siti regionali.

Per una stima dei costi bisogna recuperare alcune informazioni dalla carta di circolazione:

  • classe d’inquinamento dell’auto (Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5);
  • numero di kW;
  • nel caso in cui mancasse quest’ultimo dato, la tassa deve essere versata in relazione alla potenza massima espressa in Cv.

Controllare scadenza bollo auto

Per verificare la scadenza del bollo auto è possibile utilizzare il servizio online gratuito messo a disposizione dall’ACI o dall’Agenzia delle Entrate. Inserendo i dati del mezzo e della provincia di residenza si otterrà la data dell’ultimo pagamento e la scadenza.

Come pagare e rinnovare bollo auto

I metodi che abbiamo a disposizione sono diversi:

Posta – Attraverso la compilazione di un modulo in cui andrà inserito tipo di veicolo e targa, data scadenza bollo, regione beneficiaria e codice fiscale del proprietario del veicolo. L’operazione ha un costo di 1,10€.
Tabaccaio – Il bollo può essere pagato presso i tabaccai convenzionati con la Banca ITB (nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Puglia, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta) e tabaccai Lottomatica. Il costo della commissione è di 1.87€,
ACI e Agenzie pratiche auto – Il costo della commissione è di 1.87€ come dal tabaccaio, ma è da tenere presente che sono le uniche strutture che possono correggere errori presenti sul bollo.
Bollonet – Attraverso il web, comodamente e in tutta sicurezza, l’ACI permette il rinnovo del bollo auto. La commissione è di 1,87€ più 1,2% del totale. E’ da tenere presente che è attivo solo nelle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Puglia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta, Prov. Aut. Bolzano (gratuito) e Prov. Aut. Trento.
Telebollo Aci – Via telefono con carta di credito: 199.711.711 oppure 06.66545345 (Tariffazione operatore telefonico). La commissione, come per Bollonet, è di 1,87€ più 1,2% del totale.
Posta online – addebito su conto BancoPostaonline o con carta prepagata Postepay con commissione pari a 1,00€, carta di credito per importi fino a 100,00€ con commissione di 2,00€ + 2% della tassa in caso di importi superiori a 100,01€.
Web – Ogni regione dispone di un sistema di pagamento online.
Internet-Banking – commissione 1,87€ più 1,2% del totale.
Bancomat (ATM) – commissione 1,87€.

Commenta qui se non usi Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *